dicono di noi

Galleria foto

le passate edizioni



torna indietro

5 edizione

Dopo le serate del 23 e 24 ottobre, in un Teatro Cimarosa gremito tanto quanto lo erano il suo spazio esterno ed il suo parterre, Bianca d’Aponte sarebbe stata entusiasta di partecipare a un concorso come quello che porta il suo nome e ha proclamato vincitrice Momo e la sua canzone “L’amore vola piano”. La musica vola alta, invece, e dunque a Bianca le canzoni eseguite nella due giorni della finale sono arrivate di sicuro. Quella di Momo (che tra le lacrime ha commentato “E’ un grande onore e una grande emozione ricevere questo riconoscimento”) e delle altre nove finaliste, in fondo tutte un po’ vincitrici dal momento che il premio vero è in questa vetrina ormai di livello nazionale, in questo concorso dove contano solo la qualità e la passione, in questa occasione, concreta e pulita, di entrare in contatto con l’aspetto professionale della musica, con i discografici, gli autori, i produttori, gli artisti.

Infatti le ragazze si sono divise il palco con gli ospiti e la stessa giuria, fra i “Sarracini” di Fausta Vetere e Corrado Sfogli e le “Spalle al muro” di Mariella Nava (splendida madrina) o Rossana Casale che ha prestato la sua voce a Bianca eseguendo brani che lei non ha avuto il tempo di incidere nel primo cd che voleva produrle la BMG Ricordi. O le continue performance, tra chitarra e pianoforte, del direttore artistico Fausto Mesolella, anima e mente di questa grande festa della musica giovane e in rosa. Tra gli ospiti anche Mario Venuti, Max Manfredi, Kaballà.

Partecipanti

Momo (vincitrice del Premio e, ex aequo, del premio della critica)

Giorgia Del Mese( ex aequo, premio della critica)

Patrizia Cirulli (miglior testo)

Airìn (miglior composizione)

Iole Cerminara (miglior interpretazione)

Francesca Lombardi, Katres, Giorgia Crimi, Simona Norato, Nancy Pepe.

 


torna indietro